LO STRUMENTO EDITORIALE DI NL n.17/2019 - ALLEGATO QUINDICINALE DI DOCUMENTAZIONE, SEGNALAZIONI,
AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE

LAVORO E
RELAZIONI INDUSTRIALI

POLITICA ECONOMICA
E SOCIALE

WELFARE

TERZO SETTORE

891 - Mariella Magnani, Riflessioni sulla misurazione della rappresentanza datoriale nell’ordinamento statale e intersindacale, WP C.S.D.L.E. "Massimo D'Antona" IT, n. 376, 2018, 12 pp.

 LEGGI 

894 - Censis, 52° Rapporto sulla situazione sociale del Paese/2018, Roma, dicembre 2018

 LEGGI 


896 - Rutgern Claassen (et al.), Four Models of Protecting Citizenship and Social Rights in Europe: Conclusions to the Special Issue ‘Rethinking the European Social Market Economy’,” Journal of Common Market Studies, 2018, pp.1-16I


 LEGGI 

898 - Alceste Santuari, La Riforma del Terzo settore tra competenze statali ed autonomie regionali, Aiccon, novembre 2018, 16 pp.


 LEGGI 

892 - Lorenzo Zoppoli, Il diritto del lavoro gialloverde: tra demagogia, cosmesi e paralisi regressiva, WP C.S.D.L.E. "Massimo D'Antona" IT, n.377, 2018, 30 pp.

 LEGGI 

895 - ISTAT, Rapporto SDGs 2018, Informazioni statistiche per l'Agenda 2030 in Italia, 2018, 242 pp.

 LEGGI 




897 - Willem Devriendt, Freddy Heylen, Coping with demographic change: macroeconomic performance and welfare inequality effects of public pension reform, Ghent University, November 2018, 44 pp.

 LEGGI 

 

899 - Ian Cummins, Poverty, inequality and social work, The University of Chicago Press Books, 2018, 224 pp.

 LEGGI 



 

893 - Marcello Pedaci, Adolfo Braga, Carmela Guarascio, Outsourcing of Services and Collective Bargaining Coverage in Italy, RECOVER Policy Paper, Barcellona, 2018, 10 pp.

LEGGI 



 






 


 



 


APPROFONDIMENTO 

POLITICHE ECONOMICHE E SOCIALI

890 - CNEL, Rapporto CNEL su mercato del lavoro e contrattazione collettiva 2017-2018, Roma


Il rapporto, realizzato in collaborazione con INAPP e ANPAL, rileva, tra l'altro, che nel periodo compreso tra il 2014 e il primo semestre 2018, la crescita dell’occupazione, oltre che al part-time, resta ancorata ai lavori a tempo determinato che sono aumentati del +35%, pari a 800mila lavoratori. I lavori a tempo indeterminato fanno registrare una crescita moderata mentre il lavoro autonomo fa registrare un forte calo. Il rapporto evidenzia inoltre la crescita del part-time involontario e una diminuzione della qualificazione professionale e degli occupati con qualificazione medio alta.  L'introduzione del presidente del Cnel, Tiziano Treu, è disponibile on-line:

LEGGI




Gli interventi dei consiglieri Claudio Lucifora e Paolo Sestito sono disponibili on-line: https://www.anpalservizi.it/documents/20181/105270/Lucifora+CNEL+6-12-2018.pdf/02d01c56-26a4-48b7-9c04-190f7468009c

https://www.cnel.it/Comunicazione-e-Stampa/Notizie/ArtMID/694/ArticleID/471/IL-LAVORO-E-DIVENTATO-POVERO-E-FRAMMENTATO