Seguici anche su Youtube

Newsletter

Un sindacalismo monumentalizzato

Dice Renzi che i sindacati hanno pensato solo alle battaglie ideologiche, non alle persone. Cosa ne pensa?

“Forse è un po’  esagerato, però… Effettivamente, negli ultimi vent’anni, il sindacalismo si è monumentalizzato. C’è molta retorica. Essendo in crisi, ha accentuato i discorsi sui grandi valori e sui princìpi, senza guardare agli effetti pratici della tutela”.

 

Dice Renzi che con questo atteggiamento ha contribuito ad aumentare il precariato. Ha ragione?

“Secondo me no. Il precariato è un problema straordinariamente diffuso in tutto il pianeta. Ha altre origini. Il sindacato non ha aumentato i precari, ma li ha abbandonati al loro destino. Non se ne è mai occupato. Questo è sicuro”.

 

Qual è lo scenario?

“Ci sono due mercati del lavoro. Di cui il secondo, quello flessibile, è molto presente ovunque, tranne che nei paesi scandinavi. Il secondo mondo è senza tutele. Ma la specialità italiana è di avere, accanto al lavoro flessibile, un grande fenomeno di lavoro nero. Il terzo mondo. Ma questo non è un problema che si può attribuire al sindacato”.

 

Quella sull’articolo 18 è una battaglia ideologica o concreta?

“Del tutto ideologica. Da entrambi i punti di vista, secondo me. Perché il problema del reintegro dei licenziati è veramente residuale. Perché sostenere che togliere l’articolo 18 aumenti l’occupazione è un azzardo”.

 

Quindi?

“Tanto vale superare l’articolo 18 in una logica di semplificazione, ma con un patto: impegnarci a misurare i risultati concreti dopo tre anni. Togliamolo e andiamo a vedere”.

 

Cosa produrrà lo scontro in atto?

“Una grande perdita di tempo. Ma credo che sia largamente attribuibile ai nostalgici. A chi fa della proclamazione dei valori una propria rendita”.

 

Solo l’enunciazione rende?

“Eh certo: siamo in un grande agorà in cui si parla, non si agisce. C’è un ceto politico in declino che teme di perdere il proprio target”

 

 (*) da  “La Stampa” del 20.09.2014

Condividi su:

Scarica PDF:

image_pdf
Cerca

Altri post

Le istituzioni tra IO e NOI

Rispondo volentieri alla sollecitazione di Raffaele Morese, cercando di declinarle in termini istituzionali rispetto ai due

Iscriviti alla newsletter

E ricevi gli aggiornamenti periodici

NEWSLETTER NUOVI LAVORI – DIRETTORE RESPONSABILE: PierLuigi Mele – COMITATO DI REDAZIONE: Maurizio BENETTI, Cecilia BRIGHI, Giuseppantonio CELA, Mario CONCLAVE, Luigi DELLE CAVE, Andrea GANDINI, Erika HANKO, Marino LIZZA, Vittorio MARTONE, Pier Luigi MELE, Raffaele MORESE, Gabriele OLINI, Antonio TURSILLI – Lucia VALENTE – Manlio VENDITTELLI – EDITORE: Associazione Nuovi Lavori – PERIODICO QUINDICINALE, registrazione del Tribunale di Roma n.228 del 16.06.2008

Iscriviti alla newsletter di nuovi lavori

E ricevi gli aggiornamenti periodici