Seguici anche su Youtube

Newsletter

Una grande lezione di vita e di militanza

Siamo qui oggi in tanti, commossi e addolorati per aver perso un amico fraterno.  

Siamo qui per dare l’estremo saluto a Pierre Carniti, un grande uomo, uno straordinario sindacalista che ha segnato davvero un’epoca, lasciando un’impronta indelebile nelle relazioni sindacali, cambiando in meglio la vita di milioni di lavoratrici e lavoratori del nostro Paese. 

In tanti in queste ore, autorità istituzionali, politici, sindacalisti, ma soprattutto tante lavoratrici e lavoratori, pensionati e pensionate hanno testimoniato alla sua famiglia, e alla Cisl che era parte della sua famiglia, affetto, vicinanza, dolore profondo per la scomparsa di Pierre. 

Oggi è una giornata di lutto per tutto il mondo del lavoro e per tutti gli italiani perché Carniti è stato un padre della patria. 

Ha contribuito con la forza delle sue idee e con la sua coraggiosa attività sindacale alla crescita del nostro Paese. 

Ha incarnato nella sua vita, nel suo stile sobrio, con quell’eloquio travolgente, pieno di passione, nelle sue azioni spesso controcorrente, nei tanti accordi che ha firmato, un modello di sindacalista che tutti hanno sempre rispettato.  Anche quelli che non la pensavano come lui. 

Ci ha dato tantissimo Carniti, sempre vicino alla Cisl e a tutto il movimento sindacale, indicandoci percorsi di crescita, di maggiore equità nella distribuzione del lavoro e della ricchezza, di giustizia sociale, valori che rimangono oggi di straordinaria attualità. 

Come ha ricordato il nostro Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, Carniti è stato leader e maestro. Era orgoglioso di aver dedicato al sindacato la propria vita, di aver realizzato nel sindacato la propria forte personalità. Era un uomo di saldi princìpi, che aveva svolto il suo difficile compito in una stagione di aspri conflitti sociali, ma sempre facendo prevalere il senso di responsabilità. Sia quando ricercò invano l’unità sindacale, sia quando il suo dissenso costruttivo fu artefice del cambiamento. 

Non tocca a noi dare giudizi storici, ma Carniti è stato uno straordinario innovatore, un anticipatore dei fenomeni sociali, rappresenterà sempre un esempio per quanti ancora oggi si propongono di comprendere i mutamenti della società e indirizzarne il percorso. Per tutti noi ha rappresentato una grande lezione di vita e di militanza. Ha dato prestigio, autorevolezza, autonomia alla Cisl.  

Ecco perché non lo dimenticheremo mai e lo porteremo sempre con noi, nei nostri cuori e nella nostra memoria, ogni giorno, ogni giorno, indicandolo anche ai giovani come un modello e un esempio di impegno sociale e civile. I giovani che Pierre amava tanto e ai quali ha dedicato, pochi giorni fa, la sua ultima lettera alla Cisl presso il Centro Studi di Firenze, la nostra, la sua Scuola!

Caro Pierre, continueremo a batterci, anche a nome tuo, per un progresso sociale ed economico che non tagli fuori nessuno, per un vero cambiamento del mondo del lavoro, capace di includere tutti, uomini, donne, giovani, anziani, immigrati. Questo era il grande sogno e il lascito di Carniti, il suo testamento morale. E noi cercheremo di rispettarlo, con coerenza, senso di responsabilità, umiltà, autonomia nelle scelte, come ci ha insegnato Carniti.  

Ciao Pierre, che la terra ti sia lieve.

 

*Segretario Generale Cisl, saluto al funerale del 07/06/2018

Condividi su:

Scarica PDF:

image_pdf

Altri post

Mai piu’ indifferenza

Rivolgo un saluto molto cordiale, ai Presidenti del Senato, della Camera e del Consiglio dei ministri,

Iscriviti alla newsletter

E ricevi gli aggiornamenti periodici

NEWSLETTER NUOVI LAVORI – DIRETTORE RESPONSABILE: PierLuigi Mele – COMITATO DI REDAZIONE: Maurizio BENETTI, Cecilia BRIGHI, Giuseppantonio CELA, Mario CONCLAVE, Luigi DELLE CAVE, Andrea GANDINI, Erika HANKO, Marino LIZZA, Vittorio MARTONE, Pier Luigi MELE, Raffaele MORESE, Gabriele OLINI, Antonio TURSILLI – Lucia VALENTE – Manlio VENDITTELLI – EDITORE: Associazione Nuovi Lavori – PERIODICO QUINDICINALE, registrazione del Tribunale di Roma n.228 del 16.06.2008

Iscriviti alla newsletter di nuovi lavori

E ricevi gli aggiornamenti periodici