L’economia dell’inclusione

 “Diciamolo subito: la vittoria di Trump si spiega innanzitutto con l’esplosione delle disuguaglianze economiche e territoriali negli Stati Uniti, in atto da vari decenni, e con l’incapacità dei successivi governi di far fronte a questi problemi…Sfortunatamente il programma del nuovo presidente non farà che aggravare la tendenza all’aumento delle disuguaglianze” (Pichetty T., La forbice più larga della diseguaglianza, Repubblica, 21.11.2016).

 

1. La diseguaglianza è aumentata

Considerando gli ultimi 30 anni (1985-2012) la diseguaglianza economica fra ricchi e poveri è ora al più alto livello nella maggior parte dei paesi OECD. L’Italia fra i paesi europei ha il livello di diseguaglianza più elevato dopo Spagna e Grecia: il 10% delle famiglie più ricche ha 6,6 volte il reddito del 10% di quelle più povere (tavola 1).  ...

 

(*) Direttore scientifico dell’Istituto per la ricerca sociale, IRS